IT | EN | ES | PO | Login
news - Lettera dal Brasile
Pasqua 2010

San Paolo, 10 marzo 2010.


Cari padrini, madrine, amici e sostenitori della Casa dos Curumins,

Sono trascorsi cinque mesi dal nostro arrivo in Brasile. E’ stato un soggiorno intenso e a volte difficile. San Paolo ha tanti volti e noi ci ritroviamo in quello del terzo mondo, dove impera la burocrazia, la corruzione, l’ingiustizia, la violenza, l’inefficienza e la totale indifferenza per la popolazione disagiata.
Abbiamo lottato con il governo municipale e dello Stato di San Paolo, al fine di ottenere il dovuto sostegno al progetto. In alcuni casi abbiamo avuto successo, come nel progetto concluso con la Segreteria do Esporte, Turismo e Lazer do Estado de São Paulo, che ora patrocina due professori di educazione fisica, che insegnano futeboll e handboll ai ragazzi, tre giorni la settimana. Purtroppo, con il Municipio i colloqui si sono svolti diversamente.

Prosegue, non senza difficoltà, il lavoro per la realizzazione di un libro scritto dai ragazzi, che sarà pronto a ottobre/novembre. L’obiettivo è quello di contribuire ad alfabetizzare i ragazzi.
Ma ci sono altre belle novità. Abbiamo dato avvio ad un sollecitato e molto amato corso di musica, canto, danza e percussioni. Il sogno è quello di un giorno trovarci tutti in Ticino, ad ascoltare i Curumins cantando e suonando la bella musica brasiliana… lasciateci sognare, anche la Casa dos Curumins ha preso vita da un sogno.
Per la felicità di tutti, sono iniziati i corsi d’informatica nella sala che accoglie i 20 nuovi computer, attesi da tempo dal governo di San Paolo.

Continuiamo a ricevere le donazioni di frutta e verdura dal Hortifruti e dal Supermercato Pedreira, sito a pochi passi dal progetto, che ha iniziato a sostenerci con donazioni settimanali di Danone. Durante i pasti, alcuni ragazzi riescono a consumarne sino a 8 confezioni alla volta! Il Supermercato  Pedreira, ci offre inoltre giornalmente la colazione e la merenda dei ragazzi.   

Durante le ferie di gennaio, alcuni ragazzi hanno lasciato San Paolo con le loro famiglie, alla ricerca di una vita migliore, lontana dalla periferia di questa crudele città. Chiediamo pertanto la vostra comprensione e il vostro appoggio se vi verrà proposto di sostenere un altro ragazzo. Qui ogni giorno bussano alla porta madri disperate alla ricerca di un posto per i figli, che non siamo in grado di attendere. Così, dinanzi allo sconforto, una madre ci ha detto: “Continuate a fare quello che è necessario, poi farete quello che è possibile e finalmente riuscirete a fare anche l’impossibile... per favore non desistete di ciò che fate”.

Con il vostro sostegno, crediamo che ciò che la Casa dos Curumins offre oggi è veramente un pezzetto di Paradiso nell’inferno di San Paolo, un luogo dove è possibile ritrovare il sorriso.
Contiamo di rivedervi all’Assemblea dell’Associazione, per condividere con voi l’ esperienza brasiliana, con fotografie e un nuovo filmato.
Grazie di cuore per la fiducia e il vostro prezioso sostegno.

Alberto e Adriana

Copyright ©2008-2009 casadoscurumins.org - All rights reserved - Site by Arcaweb